borse Benedetta Bruzziches

BENEDETTA BRUZZICHES FW 2014-15

Continua a sorprendere quella creatività e genio artigianale di Benedetta Bruzziches, anche per la collezione FW 2015. Ogni collezione, nonostante i modelli conservino le loro forme ormai riconoscibili ed identificabili, sono investiti da una nuova magia, da una nuova storia, da nuove iconografie. Ecco che la borsa libro adesso è un bestiario dove  sulla copertina appare una silhouette di una  pantera stilizzata. L’esperimento della clutch specchio continua e si rinnova in una confusione di colori; la Carmen, il cavallo di battaglia per questa stagione si ricopre di fiori dipinti effetto acquerello affiancati dalla versione velluto dai colori sgargianti come l’arancio e il giallo.

______________________________________________________________

Benedetta Bruzziches continues to surprise us with creativity and genius , even for the collection FW 2015. Every collection, even though the models retain their shapes, becomes recognizable and identifiable, it’s  invested with a new spell, a new story, new iconography.  The book bag is now a bestiary where the cover is a silhouette of a stylized panther. The experiment of the clutch mirror continues and renews itself in a confusion of colors; Carmen, the workhorse for this season is covered with flowers painted watercolor effect flanked by velvet version with bright colors like orange and yellow.

Share Button

I DIARI DELLA BORSA BY BENEDETTA BRUZZICHES

 

Benedetta Bruzziches  ama viaggiare,  è ritornata da Cuba dopo un girovagare durato mesi e  ha dato vita al progetto ” I diari della borsa”. Benedetta quando viaggia lo fa a 360 gradi, non lo fa da turista come la maggior parte delle persone, non va a visitare il luogo di interesse tirando dritta su strade piene di gente, ignorando l’essenza  di quella terra che la ospita, lei  vuole conoscere fino in fondo le altre realtà , la cultura, le tradizioni e soprattutto le  persone. La sua socievolezza e il suo sorriso contagioso, legato a tantissima gioia di vivere, la portano sempre a trasformare i suoi viaggi in storie. A cuba  aveva con se  la sua borsa-lavagna  ”Una borsa testimone che rimetto senza paura nelle mani di chi incontro in cambio di una storia, una parola, un sogno o un sorriso !” è così nato  spontaneamente il progetto “i diari della borsa”  che attraverso fotografie ci restituisce sogni e speranze di un popolo. Ogni progetto di Benedetta, ogni prodotto realizzato, ogni collezione, è  una raccolta più che di ispirazioni di sentimenti e valori.

Per vedere l’intera collezione di BB ss2013 cliccare qui

___________________________________________________________

Benedetta  Bruzziches loves to travel, she returned to Cuba after a months-long wandering and gave life to the project “The diaries of the bag.” When Benedetta  travels she’s not a simply tourist  like most people, she doesn’t  visit the site of interest by pulling straight out of streets full of people, while ignoring the essence of the land that is home to, she wants to get to the bottom the other realities, culture, traditions and especially  people. Her  sociability and his infectious smile, tied to a lot of joy of life, always lead to transform his travels in stories. In Cuba she had with her bag-slateA bag witness who remit without fear in the hands of those I meet in exchange for a story, a word, a dream or a smile!” so spontaneously born the project “the diaries of the bag” that  through photographs gives us hopes and dreams of a people. Each project Benedetta, each product manufactured, every collection, is not  a collection  only  made  by  inspirations but by  feelings and values

To see the entire collection of BB ss2013 click here

More

Share Button

RISING STAR:BENEDETTA BRUZZICHES

Durante la fashion week Palazzo Morando ha ospitato le creazioni dei giovani talenti scelti da Vogue tra cui l’acclamatissima Benedetta Bruzziches e le sue borse. Per il prossimo anno  la borsa trapuntata Carmen è in pelle effetto metallizzato/vetro lo stesso effetto è dato alla clutch con la chiusura  ”mano” dal sapore surrealista. La Carmen è anche presentata in collaborazione con Caterina Gatta, dando vita alle Bruzzicat in limited edition. Quando i ricordi d’infanzia diventano ispirazione nasce la clutch cabaret, il famoso vassoio per le paste usato solo in Italia. Occhi e bocche astratte  ammiccano  sulle borse-libro, anche queste pezzi  unici nelle collezioni di Benedetta.

http://www.benedettabruzziches.com/

_________________________________________________________

During the fashion week Palazzo Morando hosted the creations of young talents chosen by Vogue including the highly acclaimed  Benedetta Bruzziches  and her bags. For next year, the quilted bag Carmen is leather metallic / glass the same effect is given to the clutch with the closing “hand”  from the surrealist flavor. Carmen is also presented in collaboration with Caterina Gatta, giving rise to Bruzzicat made in limited edition. When memories of childhood become the inspiration comes the clutch “cabaret”, the famous tray for pastries  used only in Italy. Abstract  eyes and mouths winking on the stock-book, these unique pieces in the collections of Benedetta.

Share Button

WHO’S ON NEXT ACCESSORIES #ALTAROMA

Great success at Who’s on next for the accessories category too. The young talents have presented original proposals and  revival of classical forms with attention to materials and construction. The first prize was won by Giancarlo Petriglia’s bags for being “chromatically attractive and made with different skins.” Afterwards, on a par, won the original creations  ”Conspiracy “by Gianluca Tamburini and classic but still current shoes by Charlene De Luca. Acclaim of audiences and critics for the Benedetta Bruzziches’ bags, the young girl from Viterbo with bright ideas and the bags of  Giacomo Zanchetti described by Suzy Menkes, the  Herald Tribune’s queen, “lovely” and “moderne”

Grande successo al Who’s on next anche per il settore accessori. I giovani talenti hanno presentato  prodotti originali e rivisitazioni di forme classiche con attenzione  per i materiali e la realizzazione. Le borse di Giancarlo Petriglia sono state premiate per essere  ”cromaticamente accattivanti e realizzate con pelli differenti”.  A seguire, a pari merito,  hanno vinto le originali quanto elaborate creazioni di Cospiracy by Gianluca Tamburini e le classiche ma sempre attuali scarpe di Charlene De luca. Consensi del pubblico e della critica  per  le borse Benedetta Bruzziches, la giovane ragazza viterbese dalle idee vincenti e  le borse di  Giacomo Zanchetti definite dalla regina dell Herald Tribune, Suzy Menkes , “lovely” e “moderne”

Share Button